Semi di canapa nella dieta

I semi di canapa sono alimenti ad alto contenuto calorico, devono essere quindi consumati in base alle proprie esigenze energetiche.

Ideale è inserirli nella prima colazione, magari insieme ad una fonte di carboidrati: prendete una fetta di pane integrale, spalmateci sopra un po’ di miele ed aggiungete un cucchiaio di semi di canapa e mezzo di bacche di goji. Deliziati dal gusto di questo preparato, sarà facile prendere l’abitudine giornaliera di far colazione in questo modo.

In base alle vostre esigenze, potete arricchire la colazione con frutta fresca, yogurt, ecc., o escludere miele e pane, mangiando solo semi di canapa e goji, se avete l’esigenza di diminuire l’apporto calorico.

Per chi deve studiare o svolge intensa attività fisica (lavorativa o sportiva), è consigliato inserire i semi di canapa anche nello spuntino di metà mattinata e di metà pomeriggio. Le dosi variano da 1 cucchiaino da te ad un cucchiaio da tavola, magari da mangiare dopo un frutto e/o uno yogurt, o mangiati da soli.

Semi di canapa in Cucina

I semi di canapa hanno un sapore molto gradevole e sono facilmente digeribili, per questo vengono molto utilizzati in cucina.

In commercio trovate semi di canapa decorticati e semi di canapa interi.

I primi sono indicati per uno spuntino veloce, da magiare al naturale. Possono essere messi nello yogurt, o in insalate, oppure mangiati da soli come integratore energetico, proteico e minerale. Eccellenti mangiati dopo la frutta fresca, come si fa con i semi di girasole o di zucca. Evitare di mangiarli prima della frutta o di metterli sulla macedonia per la loro peculiarità di modificare la percezione del sapore della frutta fresca. Si prestano inoltre ad essere usati in cucina, nella preparazione di pesti e salse, ma anche pane, biscotti, pizze, ecc.

Il seme intero può essere utilizzato per condire zuppe: la cottura farà ammorbidire l’involucro esterno, ricchissimo di fibre. I semi interi, tostati leggermente in padella a medio calore (sono pronti non appena cominciano a scoppiettare), con l’aggiunta di un po’ di sale o zucchero (in base ai vostri gusti) diventano uno snack sfizioso.

Interi tostati o decorticati, i semi di canapa sono ottimi insieme al cioccolato. In questo caso sono degli eccellenti sostituti della granella di nocciole per decorare le torte ed i dolci in genere.

Con i semi di canapa si prepara l’Hemp-Fu,un prodotto simile al tofu di soia ma dal sapore molto più marcato. Il tofu di canapa è molto utilizzato nella dieta vegana per preparare creme (dolci o salate) o da gustare saltato in padella.

Farina di semi di canapa: è ciò che rimane del suo seme una volta estratto il preziosissimo olio.

Questa farina integrale è ricca di fibre, vitamine, sali minerali (Calcio – Potassio – Ferro), ma soprattutto proteine (oltre il 30%) composte da un pool di amminoacidi funzionali, e acidi grassi Omega 6 ed Omega 3.

Essendo priva di glutine, va impiegata in combinazione a farine che lo contengono come farro, kamut, segale, frumento, mais, riso.

La farina di canapa conferisce un gusto nocciolato e un colorito verde-bruno agli impasti in cui viene aggiunta. Si può aggiungere a qualsiasi impasto in proporzione dal 10% al 20%, o aggiunta direttamente nella preparazione di frullati e frappé per aumentarne apporto proteico, di fibra, di minerali e vitamine.

Semi di Canapa
Tag:         

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi