Progetto: Storia italiana della Canapa a fumetti raccontata dalla Nonna alla sua nipotina, in un viaggio spazio/tempo fantastico, che porterà i bambini ed i ragazzini alla scoperta della pianta e dei suoi più importanti utilizzi, sia storici che presenti.

Utilizzo fondi e progetto scuola:
Prime 5000 copie stampate su carta di canapa, da distribuire su tutto il territorio nazionale attraverso
l’ausilio di associazioni culturali, negozi BIO, hemp store, Grow shop, librerie indipendenti.
Dai proventi si procederà alla ristampa di 15000 copie (minimo) che verranno distribuite gratuitamente su 600 classi, alle quali il fumetto verrà presentato come progetto culturale di divulgazione della canapa a scuola. Verrà accompagnato da laboratori tecnologici e di manipolazione della materia prima ricavata dalla coltivazione della pianta, per innalzare il livello di attenzione ed apprendimento da parte non solo degli studenti ma anche dei docenti e, di rimando, anche delle famiglie.
Aiuti alla ricerca medica:
Una parte molto importante verrà destinata al finanziamento della ricerca sull’utilizzo dei cannabinoidi
per la cura delle malattie in età pediatrica e al sovvenzionamento delle cure dei piccoli pazienti che già accedono al farmaco con prescrizioni mediche. Si potrà tenere traccia di questi fondi tramite il sito internet dell’associazione.
Perché i bambini? Perché la canapa?
Siamo la generazione che, finora, ha subito di più le
conseguenze delle scelte industriali fatte in precedenza.
Siamo i figli del consumismo oltre misura, dello sfruttamento senza freni dei giacimenti fossili e, benché siamo a conoscenza di tecnologie che ci permetterebbero un cambiamento di rotta in direzione delle fonti rinnovabili, non facciamo ancora abbastanza. Così conseguenze pesanti ricadono inesorabilmente sulla nostra salute e, cosa peggiore, sulla salute del Pianeta e di chi lo abiterà dopo di noi.
Come genitore sento l’obbligo morale di cambiare rotta, lasciando a mio figlio e alla sua generazione,
soluzioni concrete per riparare ai danni che stiamo purtroppo alimentando.
La canapa è una risposta concreta per la versatilità di utilizzo che noi tutti conosciamo.
È una pianta millenaria spontanea i cui benefici sono per la Natura, per gli animali e per noi umani.
I nostri antenati erano famosi per saperla lavorare con grande maestria: immaginate cosa ne potrebbero
ricavare i nostri figli se solo la mostrassimo loro in tutto il suo splendore, senza i filtri negativi che la suggeriscono come una pianta malvagia, capace solo di fare del male.
L’idea del fumetto ha iniziato a prender forma dopo che un giorno Aaron (mio figlio) mi chiese di fargli un video tutorial per YouTube. Pensavo fosse il solito tutorial sui giochi, invece mi sono accorta che mi stava raccontando della canapa,citando le parole che aveva sentito da me in mille discorsi fatti in pubblico, e mi mostrava tutto
quello che di canapa avevamo dentro casa, con gli occhi pieni di gioia.
Confesso che mi sono commossa…all’epoca mio figlio aveva solo 6 anni! Se oggi gli chiedeste cosa sia la canapa, lui vi risponderebbe: LA CANAPA È UNA PIANTA CHE CURA, COSTRUISCE E SI TRASFORMA IN TANTE COSE BUONE!
Ho pensato allora, che se tutti i bambini avessero la possibilità di scoprirla, con un linguaggio a loro familiare, allora avrei piantato un seme buono per un mondo migliore.

M.Serena Caserio

Progetto fumetto “Nonna mi racconti la Canapa?”

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi